Le temperature quest’anno hanno battuto i record di caldo in tutta Europa.

Mentre il mondo dibatte sui possibili motivi di questo fenomeno, noi ci ritroviamo a cercare i metodi migliori per non far interferire il caldo con la nostra vita quotidiana oppure con le nostre vacanze.

Molto spesso però, questo risulta più facile a dirsi che a farsi! 

Se per noi, esseri umani, il caldo e l’afa rappresentano un problema, figuriamoci per i nostri amici a quattro zampe!

Per questo motivo è molto importante per qualsiasi possessore di un cane essere pienamente consapevole dei pericoli che corre il migliore amico dell’essere umano in estate.

Ci riferiamo ovviamente al rischio di colpo di calore, chiamato anche ipertermia.

Dato che purtroppo al nostro fido non è stato concesso il dono della parola, è essenziale che tu possa identificare i sintomi di un eventuale colpo di sole, soprattutto considerando il fatto che un colpo di calore non riconosciuto e non trattato per tempo, potrebbe portare il tuo cane addirittura anche alla morte.

I sintomi di un colpo di calore nei cani sono diversi. Per esempio, se il tuo cane ansima affannosamente con la lingua di fuori e poi vomita, molto probabilmente ha subito un colpo di sole e ha bisogno di essere portato in un luogo fresco e ben ventilato, affinché la sua temperatura corporea si abbassi.

Il tuo cane potrebbe mostrarsi affaticato e svogliato proprio perché è disidratato. Inoltre, potrebbero verificarsi casi di svenimento,convulsioni più o meno violente, di perdita di controllo della vescica e dell’intestino cadendo a terra.

Essere consapevoli del rischio che il tuo cane corre in estate può aiutarti a prevenire che si verifichi l’ipertermia.

ipertermia cane cause

Uno dei modi più efficaci per proteggere il tuo amico a quattro zampe è quello di apportare delle variazioni alla sua alimentazione, arricchendola di liquidi, verdure e cibo umido.    

La temperatura corporea del cane

Il caldo rappresenta un pericolo molto serio per il tuo fido, perchè i cani hanno molta difficoltà a regolare la loro temperatura corporea.

Infatti, il nostro amico a quattro zampe possiede pochissime ghiandole sudoripare e quindi, per abbassare la temperatura del proprio corpo, respira con la lingua fuori dalla bocca.

Così facendo, però, l’acqua corporea evapora, causando la perdita di liquidi e, di conseguenza, la disidratazione. 

Se vuoi accertarti che il tuo cane abbia subito un colpo di calore puoi misurargli la temperatura.

È importante che tu sappia che la temperatura corporea normale dei cani è compresa tra i 37,2 e i 39 °C.

I cuccioli e i cani di taglia piccola tendono ad avere una temperatura corporea normale leggermente più alta – mediamente di mezzo grado – rispetto ai cani adulti o i cani di taglia più grande.

Se la temperatura del tuo amico a quattro zampe è superiore a 40/41 °C, il suo sangue tenderà a concentrarsi nelle parti più superficiali del suo corpo, facendo sì che gli organi interni non abbiamo un sufficiente afflusso di sangue.

Questo potrebbe portarlo ad avere difficoltà respiratorie molto serie, che possono anche rivelarsi fatali.

È inoltre importante sapere che alcune razze sono molto più sensibili al caldo rispetto ad altre: i bulldog, i boxer, i pechinesi – cani con il muso un po’ schiacciato – Terranova, San Bernardo, Collie – cani con il manto particolarmente spesso e folto. 

Il modo più affidabile per scoprire la temperatura del cane è utilizzando un termometro rettale per animale.

Nel caso in cui i tuoi sospetti che il tuo cane sia in ipertermia siano confermati, prendi nota della sua temperatura e contatta il veterinario e comunicagli le informazioni a tua disposizione, in modo che egli possa preparare tutti gli strumenti necessari a curare il tuo cane. 

Colpo di calore nel cane: cosa fare

Un modo per riconoscere l’ipertermia è quello di controllare la bocca del tuo cane: la lingua rossa e le sue gengive pallide sono un chiaro segno di ipertermia.

Altri sintomi che dovrebbero farti suonare il campanello d’allarme sono la diarrea, la salivazione eccessiva e l’aumento della frequenza cardiaca.

Inoltre, se il tuo cane è spossato e appare disorientato, molto probabilmente è a causa del caldo e del sole. 

La prima cosa da ricordare in una situazione del genere è che bisogna mantenere la calma; calma quindi anche il tuo fido: in questo modo riuscirai a gestire la situazione al meglio e ad aiutare il tuo amico a quattro zampe.

Se l’ipertermia colpisce il tuo cane durante una passeggiata all’aperto, il primo provvedimento che devi prendere è quello di portarlo in un luogo fresco e ben ventilato, possibilmente al chiuso, ma, in casi estremi, anche l’ombra può andare bene.

Il passo successivo è quello di fargli bere dell’acqua, evitando di dargliene troppa in una sola volta. Ricordati, inoltre, di bagnargli le orecchie e il muso. 

Idratare il cane è importante

Durante il periodo estivo è consigliabile portarsi sempre dietro l’acqua in modo da tenere il nostro cane costantemente idratato e da potergli bagnare la testa e il corpo per evitare che la sua temperatura corporea si alzi eccessivamente. 

Nel caso in cui farlo abbeverare non sia efficace, un altro modo per far sì che il tuo cane rilasci il calore eccessivo dal suo corpo è bagnargli i cuscinetti delle zampe e le ascelle con l’alcool, facendo attenzione che l’animale non lo ingerisca per errore.

Se il tuo cane continua a stare male e non si riprende, è meglio contattare il veterinario di emergenza il prima possibile. 

Prevenire è sempre meglio che curare: di conseguenza, è bene informarsi sulle misure che puoi prendere per evitare a te e al tuo amico a quattro zampe queste situazioni spiacevoli.

Tenere il tuo cane in luoghi ben ventilati e riparati dal sole non è una raccomandazione utile solo nel caso in cui il tuo amico a quattro zampe stia avendo un colpo di calore.

Sia che tu sia abituato la lasciarlo in casa che sul balcone, assicurati sempre che ci sia sufficiente corrente d’aria, che la temperatura della stanza non sia eccessiva e che abbia sempre a disposizione dell’acqua per idratarsi. 

Nel periodo estivo evita di portare fuori il tuo amico a quattro zampe nelle ore più calde della giornata, e cerca invece di fare le vostre passeggiate all’aperto di mattina e sera.

Se proprio non puoi fare a meno di uscire quando fa particolarmente caldo, assicurati di avere sempre con te una bottiglia di acqua fresca. In qualsiasi caso, l’importante è rispettare il ritmo del proprio cane. 

Un altro accorgimento utile è ricordarsi di portare il cane dal parrucchiere in estate. Per lo stesso motivo è anche importante tosare il cane.

Il pelo lungo e folto è come una coperta di pile in estate: fastidioso, ingombrante e trattiene il calore corporeo dell’animale.

Ghiacciolo per cani

Ormai avrai capito che i cani soffrono il caldo, quasi più dell’uomo.

Diventano frustrati, proprio come noi, quando non riescono a esprimere al loro padrone il disagio che provano: di conseguenza, è importante che tu riesca a riconoscere i comportamenti anomali in tempo per poter tranquillizzare il tuo compagno fidato.

Quale modo migliore se non con un ghiacciolo per cani? Il tuo amico a quattro zampe ti ringrazierà!

Fare ghiaccioli per cani è molto semplice, ed è senza dubbio un’idea originale e simpatica, che ti permetterà di rinfrescare la tua estate – e quella del tuo amico a quattro zampe.

Il segreto è usare ingredienti freschi come la frutta e la verdura di stagione. Che sia alla fragola, al kiwi, alla banana, melone e fragola, arancia o al gusto di carota, il ghiacciolo è una merenda fresca e salutare.

Si possono lasciare i cani in macchina?

Purtroppo, capita spesso di sentire e leggere – soprattutto in estate – un caso di morte di un cane lasciato in macchina.

Si tratta di una situazione spiacevole, causa di un padrone distratto o incurante del benessere dell’amico a quattro zampe.

Lasciare il cane in macchina è un reato.

Il nostro ordinamento italiano contiene norme che puniscono i comportamenti di abuso, tutelando così i cani ritenuti esseri viventi, parte delle nostre famiglie, portatori di diritti a tutti gli effetti.

Lasciare il proprio cane chiuso in macchina per andare a fare delle commissioni veloci non è permesso. Ricordati di portare sempre con te il tuo cane.

Negli ultimi anni le norme giuridiche in merito, sono diventate più corpose e restrittive nei confronti di chi non li rispetta. 

Le sanzioni penali più comuni sono due:

  • Il maltrattamento di animali, punito con la reclusione per un periodo di tre mesi a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro;
  • L’abbandono di animali, punito con l’arresto fino ad un anno o con una cauzione da 1.000 a 10.000 euro.

Si dice che il cane sia il miglior amico dell’uomo, ma questa relazione è reciproca?

Se dovessi imbattere in un caso di maltrattamento, abuso, abbandono o di cane incustodito chiuso in macchina chiama soccorso.

Prima di intervenire analizza la situazione per capire se agire in modo drastico, rompere il finestrino. Successivamente usa il cellulare per fare video o foto che dimostrano la gravità della situazione prima del vostro intervento. 

È importante rispettare i cani e i loro diritti in quanto essere viventi, soprattutto in estate.

Lascia un commento