Molti proprietari di cani avranno sentito parlare di socializzazione, o di cani poco socializzati, senza però avere ben chiaro in mente a cosa si riferisca questo termine.

Per socializzazione del cane si intende abituare un animale molto giovane, per esempio un cucciolo, a tutti quegli stimoli o eventi che incontrerà da adulto. L’obiettivo di questo processo è che il cane, dopo essere stato esposto ad una serie di circostanze, le consideri normali, irrilevanti, e non vi faccia più caso. Un po’ come succede a noi quando abitiamo in prossimità di una chiesa o una stazione ferroviaria e, dopo qualche tempo, non facciamo più caso al rumore delle campane o a quello del treno. 

la socializzazione del cane

Perché questo avvenga, però, è importante che tutti questi eventi siano irrilevanti quando il cane vi sarà esposto. Per esempio, utilizzando delle apposite registrazioni audio, possiamo abituarlo ai rumori del traffico o dei fuochi d’artificio, al verso di altri animali, ai vagiti dei neonati: per farlo, dovremo far ascoltare l’audio al nostro cane inizialmente ad un volume bassissimo per diversi giorni, aumentandolo man mano in maniera impercettibile, facendo sempre attenzione che il cucciolo non mostri segni di preoccupazione. Qualora questo avvenisse, vuol dire che abbiamo aumentato troppo il volume e dovremo fare un passo indietro. 

In molti casi l’obiettivo della socializzazione del cane non sarà solo di abituarlo a determinati eventi o stimoli, affinché il cane li ignori, ma vorremmo proprio che li apprezzi. Per esempio, sarà importante che il nostro cane vada d’accordo con altri cani o altri animali, con vari tipi di persone, quali gli anziani o i bambini o, per esempio, gli uomini in divisa. Lo stesso vale per situazioni che potrebbero essere potenzialmente paurose, come l’uso dell’aspirapolvere o i viaggi in macchina. In tutti questi casi sarà necessario che la prima esperienza che il nostro cucciolo farà non sia solo neutra, ma dovrà essere un vero e proprio evento positivo. È quindi bene introdurre il nostro cucciolo agli individui che prevediamo potrà incontrare da adulto, programmando degli incontri dove tutto sarà sotto il nostro controllo. 

1 la socializzazione del cane

È meglio essere metodici e fare una lista di tutti gli oggetti e le situazioni che sarà importante che il nostro cane conosca. Ricordate che queste variano da cane a cane e dipendono da ciò che accade nella vostra vita e dalle attività in cui prevedete di coinvolgere il vostro cane. Ecco qui il nostro elenco, qual è il vostro?

  • Rumori del traffico 
  • Viaggi in macchina 
  • Viaggi in autobus e in metropolitana
  • Ciclisti
  • Gatti
  • Neonati
  • Persone sulla sedia a rotelle
  • Persone con il bastone
  • Aspirapolvere
  • Rumori dei fuochi d’artificio
  • Rumori dei temporali

Federica Pirrone, Mariangela Albertini, Patrizia Piotti ricercatori dell’UNIMI Veterinaria