E’ importante che la scelta di portare a casa un cane sia consapevole delle responsabilità che ne conseguono e dell’impegno che comporta per i successivi anni. Troppo spesso capita che la scelta sia presa troppo alla leggera e dopo poco tempo i proprietari decidano di dare via il cane perché non riescono ad affrontare le responsabilità. Così questi animali finiscono in canile dove per quanto esistano volontari che se ne prendono cura al meglio conducono una vita triste e solitaria, in attesa che delle nuove persone decidano di adottarli. Altri meno fortunati vengono abbandonati per strada e finiscono a fare i randagi a vita.

Tutto questo può essere evitato conoscendo prima cosa aspettarsi quando si porta a casa un cane. Aggiungere un cane alla propria famiglia può essere un’esperienza straordinaria ma richiede tempo, pazienza, costanza e amore. I cuccioli o i cani adulti che non hanno mai ricevuto un’educazione, richiedono alcune settimane anche solo per iniziare a stabilire un linguaggio comune insieme. Dopo di questo ci saranno mesi dediti all’educazione vera e propria in cui si stabiliranno i comandi e le regole da rispettare.

Se stai pensando di prendere un cane, ricorda che tutti i cani richiedono:

  • TEMPO: i cani sono animali sociali, intelligenti che richiedono esercizio fisico e mentale ogni giorno. Prendersi cura di un cane richiede tempo, educare un cane richiede tempo, costruire un rapporto di fiducia richiede tempo. Non ci sono scorciatoie da prendere. Quindi se lavori sempre e non sei mai a casa, la scelta migliore è non prendere un cane a meno che tu non possa affidare il tuo cane a qualcuno quando non ci sei (parenti, amici o dog sitter).
  • PAZIENZA: a un cane serve tempo per adeguarsi ad un nuovo ambiente quindi metti in conto errori e disastri che combinerà. Potrebbe mangiucchiarti il divano o le sedie, rompere la tua collezione di libri o sporcare in casa. Metti in preventivo il pacchetto completo e sii paziente.
  • SOLDI: le persone spesso sottostimano i costi dell’avere un cane. Ci sono i costi inziali che possono essere da poche decine di euro da donare al canile fino a migliaia di euro se si prende da allevatori professionisti. I costi successivi sono molto variabili a seconda dell’età del cane, della dimensione, della tipologia di pelo (necessità di toelettatura), dal posto dove vivrà e non ultime dalle tue scelte personali. Ciotole, guinzagli, cucce, giochi e cibo, si sommano con le inevitabili spese veterinarie per i checkup e vaccinazioni annuali.