Spesso chi ha adottato di recente un amico a quattro zampe si chiede come insegnare al cane ad andare al guinzaglio. Tutti sanno che è molto importante portare tutti i giorni il cane a passeggio, ed è quindi fondamentale che il nostro amico viva serenamente questo momento. Studi recenti hanno dimostrato che è bene garantire due tipi di passeggiate al nostro cane: delle passeggiate ricreative, durante le quali il nostro cane potrà annusare ed esplorare anche senza guinzaglio, e delle passeggiate funzionali, necessarie per permettere al cane può espletare i suoi bisogni o per consentire a noi di spostarci da un posto all’altro con il cane al guinzaglio.

Cane al guinzaglio

Per portare il cane a passeggio dobbiamo innanzitutto scegliere il collare ed il guinzaglio adatti al nostro cane. I collari fissi a nastro oppure le pettorine ad H o antifuga sono gli strumenti più adatti per condurre il cane in sicurezza. In particolare, possiamo agganciare il guinzaglio alla pettorina e utilizzare il collare per la medaglietta identificativa del nostro cane e il GPS Kippy Evo.

Dopodiché dobbiamo sapere come abituare il cane al guinzaglio. Questo è infatti un passo fondamentale per poter fare delle passeggiate piacevoli sia per noi che per il nostro migliore amico. Inizialmente dovremo scegliere un collare e un guinzaglio molto leggeri e della taglia giusta, che non pesino o diano fastidio al cane facendo in modo che resti lo spazio necessario ad inserire due dita tra il collo e il collare dopo averlo agganciato. Metteremo il collarino al cane per qualche minuto diverse volte al giorno e lo distrarremo facendolo giocare e correre.

Una volta che avrà preso confidenza con il collare potremo abituare il cane al guinzaglio. Per farlo sarà sufficiente creare nuovamente una situazione giocosa e divertente, agganciare il guinzaglio e seguire il cane per la casa, senza mai limitarlo o tirare il guinzaglio.  In questo modo pian piano potremo iniziare ad abituare il nostro amico a seguirci quando è al guinzaglio.

1 Cane al guinzaglio

Vediamo come insegnare al cane ad andare al guinzaglio. Dopo aver fatto indossare il guinzaglio al nostro cane inizieremo a fare qualche passo, camminando molto lentamente e utilizzando inizialmente un gioco o un pochino di cibo per farci seguire. A questo punto vogliamo che il guinzaglio sia lasso, mai teso. Se il guinzaglio dovesse tendersi perché il nostro amico si sta allontanando o tira, basterà che restiamo fermi, aspettando pazientemente e premiandolo ogni volta che ci è vicino e cammina con noi.

I proprietari più intraprendenti vorranno anche sapere come addestrare il cane al passo. Il “passo” o “piede” è un tipo di andatura durante la quale il cane, che sia al guinzaglio oppure libero, cammini con le zampe anteriori sempre allineate alle nostre gambe. Per insegnare questa andatura dovremo prima di tutto posizionare correttamente il cane al nostro fianco per esempio con un boccone e poi premiarlo, un passo per volta, mantenendo sempre la posizione corretta. Qualora il cane sbagliasse e si allontanasse, sarà sufficiente richiamarlo al nostro fianco, ricordando di premiarlo dopo aver fatto il primo passo.

Federica Pirrone, Mariangela Albertini, Patrizia Piotti ricercatori dell’UNIMI Veterinaria