Il sovrappeso nei cani come negli uomini è un problema che si sta presentando sempre in misura maggiore, e proprio come l’uomo il cane ingrassa rapidamente se sovralimentato e scarsamente allenato. In natura nessun cane come nessun animale conosce la condizione del sovrappeso e dell’obesità, perché l’istinto li porta a procacciarsi il cibo solo quando ne necessitano e sempre nella quantità corretta che l’organismo richiede. La vita familiare, invece cambia il ritmo di alimentazione oltre che gli alimenti stessi, e porta con sé la sedentarietà e una alimentazione errata ed eccessiva.

La somministrazione eccessiva del cibo è dovuta da una parte ad una visione umana che associa il cibo al benessere, si pensa quindi che più cibo corrisponda ad un maggior benessere e dall’altra alla somministrazione continua di spuntini fuori pasto per aggraziarsi il cane. Un altro problema è che spesso si somministrano ai cani alimenti non ideali per loro, infatti molti proprietari considerano il proprio amico a quattro zampe, un umano, un bambino da accudire. Ma i cani non sono bambini, il loro organismo funziona diversamente!
Il cane ha una conformazione fisica, delle articolazioni e uno scheletro non atto a sostenere il peso in eccesso ma non solo, anche l’apparato digerente è fatto per funzionare lentamente con pasti dilazionati nel tempo. Basti pensare che la digestione di un cane mediamente dura 6-7 ore.

Allora quanto cibo va somministrato al cane?

Da cucciolo consigliamo di chiedere consiglio all’allevatore e poi tenere monitorato il cane man mano che cresce chiedendo consiglio al veterinario e pesandolo regolarmente. Le tabelle di dosaggio che si trovano su tutti i mangimi in commercio sono un’indicazione generale, vanno poi tarare da individuo ad individuo secondo le sue necessità.

E se il mio cane è già sovrappeso?

Anche qui consigliamo in primo luogo di rivolgersi al proprio veterinario ma in linea generale è possibile somministrare al proprio amico mangimi “light” o se si è optato per la dieta casalinga alimenti con minore quantità di grassi come pesce, carni bianche e verdure, no a pasta, riso e condimenti grassi.

Ultimo consiglio per tutti, nessuna dieta funzionerà correttamente se non associata con un’attività fisica regolare, guinzaglio e via!

Tags: