L’Akita Inu è un cane dal portamento elegante e dignitoso e dall’indole tranquilla (abbaia raramente). Tutte le sue caratteristiche positive potrebbero portare a pensare che sia un cane facile ma non è così. L’Akita Inu è anche un cane dominante con una personalità complessa, difficile da gestire senza esperienza.

Infatti è un cane con una grande energia, schivo e diffidente con gli estranei e molto protettivo verso i membri della sua famiglia. L’Akita è un cane da guardia, che va assolutamente socializzato e abituato alle persone durante i primi mesi della sua vita, per non dover poi incorrere in problemi comportamentali in età adulta.

Gli Akita possono essere aggressivi con altri cani dello stesso sesso, due maschi o due femmine non devono mai essere lasciati soli. L’Akita può convivere pacificamente con un altro cane per molto tempo e poi improvvisamente scatenare un’aggressività inaspettata. Sono cani possessivi con i loro giochi, spazi e soprattutto con il cibo. Il loro aspetto li rende difficilmente prevedibili, infatti la loro postura spesso non mostra segni di aggressività prima di un attacco.

Detto questo, è comprensibile che gli Akita non siano adatti a convivere con gatti o altri piccoli animali, e sarebbe preferibile avere un Akita come unico animale domestico.

Anche l’educazione non è semplice, l’Akita Inu è un cane testardo, assertivo e volitivo, che sia annoia facilmente. Ha un’intelligenza spiccata che lo porta a ragionare sulle situazioni per volgerle a proprio vantaggio.

Sono cani consigliati per proprietari esperti e mai come primo cane. Infatti con la dovuta esperienza anche l’educazione risulterà più facile. La base di un ottimo rapporto con un Akita è il rispetto reciproco, in mancanza di questo avere un cane come questo nella propria famiglia potrebbe rivelarsi problematico e talvolta pericoloso.

A differenza di molte altre razze delle stesse dimensioni, l’Akita Inu non richiede molto esercizio, ma ama le passeggiate soprattutto nelle stagioni più fredde.